Strategia Instagram Ristoranti e Pizzerie | EcommerceAgency.it

Strategia Instagram Ristorante: errori frequenti, hashtag e cosa pubblicare

Sei un Ristoratore? Se vuoi scoprire come utilizzare Instagram per ottenere più Clienti per il tuo ristorante, come fidelizzarli e come aumentare la tua brand awarness … Allora continua a leggere, sei nel posto giusto.

Scrivo questo post prendendo spunto dal nostro Corso Completo di Social Media Marketing e Digital Marketing per Ristoratori, un percorso formativo su misura nato dall’esperienza conseguita prestando consulenza per diversi ristoranti.

Parto con la mappa dei contenuti di questa guida:

Perché un ristoratore italiano dovrebbe investire tempo e denaro su Instagram?

Hai mai osservato i Tuoi Clienti mentre sono in uno dei tuoi tavoli? Quando scegli un nuovo ristorante dove ti informi prima di prenotare?

Il Cliente di oggi può prenotare un tavolo tramite Instagram solo con un messaggio privato, salvo accettazione del ristoratore, o utilizza dei contatti indicati sulla pagina Instagram del ristorante. Mentre su canali come Tripdavisor/The Fork puoi prenotare direttamente un tavolo.

instagram per ristoranti e pizzerie

Presto tramite Facebook (e forse anche tramite Instagram) sarà possibile prenotare direttamente un tavolo in un ristorante. Perchè ti dico questo?

Per capire come Instagram viene collocato nel funnel (imbuto) di marketing del Cliente odierno di un ristorante. Instagram serve oggi a un ristoratore perché c’è tanta concorrenza, il Cliente non vuole prendere fregature e vuole trovare risposte alle sue domande.

Uso con consapevolezza il termine “investire” perché ogni euro e ogni minuto dedicato a Instagram può, se fatto con consapevolezza e con competenza, può diventare un moltiplicatore e un generatore di Clienti per il tuo ristorante.

Gli errori più frequenti tra i ristoranti italiani che usano Instagram

Dopo un’indagine che ho effettuato su un campione di 100 ristoranti italiani, vado a presentarti quelli che ritengo gli errori più frequenti tra i ristoratori che impiegano i social media.

Questi errori rischiano di farti perdere potenziali Clienti e di danneggiare l’immagine del Tuo ristorante. Ecco i più diffusi:

  • Discontinuità nell’aggiornamento della pagina Instagram e delle altre pagine social del ristorante,
  • Pessima qualità delle immagini,
  • Uso scorretto o errato degli hashtag,
  • Post di sole foto privi di testo e hashtag,
  • Mancanza di una descrizione performante nella pagina Instagram.

La mancanza di tempo e di un piano editoriale portano molti ristoratori a pubblicare di rado e spesso quando hanno qualche momento libero. Per le attività fortemente stagionali estive ho notato che si tende a pubblicare a inizio e a fine stagione (aprile/maggio e settembre/ottobre). Quindi quando il lavoro inizia a calare e si cercano più Clienti.

In realtà i social network nascono come strumenti che creino relazioni, le relazioni NON possono essere sporadiche e saltuarie. Occorre partire da un piano editoriale che dia una linea sulla creazione e la scelta dei contenuti, a questo va affiancata un’abitudine o una delega.

Occorre scegliere se hai la volontà di occupartene in prima persona dedicando uno spazio tempo costante o delegare internamente o esternamente la gestione dei social.

Se scegli di delegare internamente Ti consiglio vivamente di investire sulla formazione del tuo delegato, non affidarti semplicemente al dipendente più pratico con l’uso del PC. L’uso dei social senza competenza rischia di danneggiare fortemente il tuo ristorante.

Riguardo le IMMAGINI impiegate puoi scegliere un fotografo esperto in fotografia commerciale, preferibilmente con esperienza in questo campo, oppure puoi investire per attuare un buon FAI DA TE. Ci sono numerosi ristorante che ottengono ottimi risultati con il fai da te, ma occorre investire su smarphone o fotocamera, luci (spesso necessarie), kit per set fotografici. Sperimentare e studiare inquadrature adeguate per valorizzare i piatti.

In merito ai soggetti delle foto posso darti un consiglio. A seguito di diversi casi analizzati e di diversi esperimenti che ho eseguito, posso dirti che i soggetti e la scelta dei colori sul tono del rosso o su tonalità vicine risultano spesso vincenti. Non solo per l’occhio umano ma anche per gli algoritmi di Instagram. Ti basta scegliere un elemento da aggiungere nel piatto (un fiore, una salsa, un’ingrediente, …) o vicino al piatto (una candela, una decorazione, la tovaglia o il tovagliolo, …). Prova e fammi sapere 😉

Tra gli altri errori diffusi, spesso tra chi non conosce come funziona Instagram, c’è la mancanza di contenuti importanti come il testo o gli hashtag.

Il testo ha due funzioni, una più pratica e l’altra più tecnica. Ti consiglio di aggiungere sempre a tutti i post Instagram per il tuo ristorante un testo di almeno 2 righe. Da una parte starai spiegando il piatto o il soggetto rappresentato senza limitarti a una foto, dall’altro lato gli algoritmi di Instagram premiano concretamente il fatto che gli utenti trascorrano del tempo sui tuoi post.

Mi spiego meglio, se un utente vede una tua foto ti dedica forse 1 o 2 secondi – se invece vede una foto e si mette a leggere il testo descrittivo contenuto nel post trascorrerà fino a 10-15 secondi (a seconda della lunghezza del testo). Instagram registrerà l’attenzione dedicata e renderà più visibili i tuoi post in organico (gratis), in particolare verso questi utenti che si sono dimostrati interessati.

L’uso corretto degli hashtag non può essere semplificato in poche righe ma inizierò con darti alcuni consigli per poi approfondire nei prossimi post questo blog, o se vorrai accedendo al Corso di Digital Marketing per Ristoratori.

Gli hashtag sono una o più parole chiave che diventano dei veri e propri link, nascono per mettere insieme dei contenuti inerenti uno stesso tema. Per esempio utilizzando o cliccando l’hashtag #sardegna mi aspetto di trovare foto, video e stories inerenti la località “Sardegna” in Italia.

Instagram NON può salvare un ristorante fallimentare

Discorso delicato ma doveroso, Instagram è uno strumento di digital marketing molto utile per un ristorante o una pizzeria, ma NON basta per salvare un’attività in crisi. Anzi spesso può dare il colpo di grazia, mi spiego meglio.

La pubblicità ha un potere amplificatore e, se fatta con competenza che sia online o offline, porta nuovi Clienti o fa tornare ad acquistare più spesso.

Se il tuo ristorante ha forti criticità sul prodotto o sul servizio, se ha una pessima reputazione data da falle importanti, bene in tutti questi casi meglio evitare Instagram e la pubblicità in generale. Prima ti consiglio di risolvere le falle, lavorare sul posizionamento di mercato e sulla tua strategia di marketing. Solo dopo puoi iniziare a investire su Instagram.

Se faccio il contrario cosa accade? Se fai il contrario, come purtroppo fanno tanti ristoratori italiani, accelleri il fallimento della tua attività. Sempre più Clienti arriveranno nel tuo locale, sempre più recensioni negative online e offline e conseguente accelerazione della distruzione dell’immagine del tuo ristorante. Amplificazione dei problemi e delle negatività.

Se questo post ti è piaciuto condividilo sui social, non perdere i miei prossimi post sul web marketing per ristoratori e dai uno sguardo al Corso di Digital Marketing e Social Media Marketing per Ristoratori.

 

 

 

Lascia un commento

Contattaci

Servizio Clienti con risposta garantita entro 12 ore lavorative

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca