Facebook per il Non Profit: il Caso Studio “Canne al Vento”

Facebook per il Non Profit: il Caso Studio “Canne al Vento”

Oggi Ti parlo dei risultati ottenuti per un’associazione no profit grazie all’impiego efficace del digital marketing.

Scopriamo passo passo il caso studio del Cliente Associazione Canne al Vento che ha scelto i servizi di consulenza web della mia azienda.

Prima di passare alla parte tecnica, Ti presento in breve questa la bellissima attività svolta da diversi anni da questa associazione:

L’Associazione Canne al Vento è un’associazione senza scopo di lucro, con sede a Sassari in Sardegna, impegnata a sostenere, supportare e assistere le famiglie nel lungo e faticoso percorso di guarigione dei D.C.A. disturbi del comportamento alimentare (anoressia, bulimia, Binge eating e altri disturbi).

L’associazione ha 3 obiettivi principali:

  • L’ascolto delle famiglie attraverso un servizio di ricevimento;
  • L’orientamento nella scelta del percorso terapeutico più idoneo attraverso l’assistenza di professionisti specializzati;
  • La consulenza per il disbrigo delle pratiche burocratiche in materia di mobilità sanitaria.

Nella prima fase siamo partiti da un incontro e da un’analisi iniziale dell’attività dell’associazione. Era necessario raccogliere foto, video, testi e informazioni per poter individuare gli obiettivi di conversione da ottenere, differenti rispetto a un’attività profit, e stabilire una strategia di marketing e di comunicazione.

Dall’analisi iniziale ho individuato come prioritari questi canali di comunicazione:

  • la scheda Google MyBusiness,
  • la pagina Facebook,
  • il sito web.

Tutti questi strumenti sono collegati e sono frutto di un’analisi del target e del processo di scelta degli utenti interessati ai servizi di questa associazione.

L’analisi del target per il Cliente

Solo con un’accurata analisi del target possiamo capire a chi ci rivolgiamo. In questo caso ci siamo confrontati sul fatto che le persone aiutate dall’associazione in percentuale maggiore sono giovani di sesso femminile, ma chi cerca aiuto nella maggioranza dei casi sono genitori, amici e parenti della persona affetta da D.C.A. disturbi del comportamento alimentare.

Per questo, valutata anche la tipologia di contenuti disponibili per i post, abbiamo messo da parte social network come Instagram e Snapchat e abbiamo dato la priorità a Facebook (più usato da un target di età ampia) e Google.


Vuoi gestire in autonomia il digital marketing della Tua associazione no profit? Scopri la completezza del Corso di Digital Marketing e Social Media Marketing per Attività No Profit erogato dalla nostra azienda. Accedi alla scheda del corso >>


L’impiego di Google MyBusiness

Google offre un servizio molto potente, gratuito e spesso ignorato. Grazie all’impiego di Google MyBusiness abbiamo facilitato la reperibilità e la visibilità di questa associazione sul motore di ricerca Google.

La scheda Google posiziona l’associazione su Google Maps, è collegata al sito web e presenta le eventuali recensioni per l’attività.

Questo servizio è dotato di una sezione dedicata alle statistiche che ci permette di sapere quante persone hanno visto la nostra scheda dell’attività, che chiavi di ricerca hanno usato gli utenti per trovarci e quanti clicks abbiamo ricevuto verso il nostro sito web e verso il numero di telefono.

La scheda Google è molto utile anche in ottica S.E.O. (ottimizzazione per i motori di ricerca) per posizionare la nostra associazione su Google.

Per questo ho scelto di aggiungere al nome dell’associazione alcune parole chiave:

  • “Sardegna” per ridurre i casi di omonimia e geo-localizzare le ricerche;
  • “D.C.A. disturbi del comportamento alimentare” per essere trovati da chi cerca riferimenti su questo tema nella regione Sardegna.

Come abbiamo impiegato Facebook?

Facebook è stata la punta di diamante della comunicazione online per questa associazione.

La pagina, già esistente all’inizio del lavoro, è stata migliorata definendo una linea editoriale e una costanza negli aggiornamenti. Migliorando il copywriting dei post e comunicando in modo chiaro che cosa è l’associazione e di cosa si occupa.

Ha permesso di raccontare i seminari e gli eventi di sensibilizzazione organizzati, intensificare le partnership con altre associazioni e rendere facilitando il contatto diretto.

Gli obiettivi di conversione raggiunti grazie al nostro lavoro di web marketing tra il 2018 e il 2019:

  1. incremento del numero di partecipanti ai seminari organizzati dall’associazione;
  2. incremento del numero dei fans/followers della pagina e del livello di interazione nei post;
  3. incremento delle richieste di aiuto pervenute da genitori e amici di persone affette da D.C.A., tramite messaggi in privato via Facebook Messenger, via email e al telefono;
  4. incremento della partecipazione all’appuntamento periodico con il “gruppo genitori”, il momento di ascolto e confronto dedicato a genitori e parenti dei pazienti.

Il sito web per l’associazione no profit

Il Cliente aveva un sito web, partendo dai contenuti pubblicati abbiamo registrato un nuovo dominio web, progettato un nuovo sito web semplice, intuitivo da navigare, leggero e accessibile facilmente anche da smartphone.

Grazie al sito web è possibile migliorare il posizionamento sui motori di ricerca e creare una fonte ulteriore per chi vuole informarsi sull’associazione.

Nel sito web trovano spazio le referenze e le collaborazioni, le modalità di contatto, le pagine informative sui D.C.A. e una sezione con gli eventi passati promossi dall’associazione.


Preferisci delegare e Ti occorre una consulenza web per la Tua associazione? Scopri i nostri servizi di consulenza e contattaci per richiedere un preventivo 100% gratuito.


Eccoci alla fine di questo post del Blog di EcommerceAgency.it, un post denso di contenuti che vanno a raccontare il lavoro svolto per questo Cliente e i risultati raggiunti.

Risultati bellissimi che hanno confermato quanto il digital marketing possa essere utile per perseguire scopi no profit di altissimo impatto sociale. In questo caso specifico, poter migliorare la vita delle persone affette da D.C.A. e delle loro famiglie.

Grazie al lavoro svolto da questa e da tante altre associazioni Italiane, di recente si sono raggiunti alcuni bellissimi traguardi, tra questi: l’attivazione di un numero verde 800180969 per l’assistenza sui D.C.A. e un “Codice Lilla” per trattare in modo mirato queste patologie negli ospedali italiani. Fondamentali per agire prima che sia troppo tardi.

Un bellissimo lavoro che ho voluto condividere con Te raccontandolo in modo dettagliato 🙂

Lascia un commento

Contattaci

Servizio Clienti con risposta garantita entro 12 ore lavorative

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

social media marketing per no profit